La Radiestesia

Il termine radiestesia da - radioestesia- significa sensibilità alle cose ed indica un fenomeno conosciuto dai popoli della più remota antichità i quali si servirono della bacchetta e del pendolino.
Il fenomeno radiestesico è basato sul principio che ogni corpo oltre a emettere le proprie radiazioni, viene investito da quelle emesse dagli altri corpi.
Benedetto Lavagna, tra i migliori radiestesisti italiani definisce la radiestesia una super normale sensibilità alle radiazioni extrasensoriali, sensibilità che rende l'uomo capace di un vastissimo potere conoscitivo.
Henry de France definisce la radiestesia come l'arte di stimolare l'intuizione al fine di scoprire ciò che non cade direttamente sotto i sensi, utilizzando un processo che permette di ottenere una cognizione intuitiva espressa da un movimento involontario al quale si da un significato convenzionale. Perciò più il radiestesista è sensibile e più è intuitivo. Ed intuendo attinge la verità a quella voce interiore che Dio mette nel cuore di chi lo ascolta.

Per fare chiarezza e per abbattere qualsiasi ingiusta prevenzione - la radiestesia - per taluni considerata arte e da altri scienza, nulla ha a che fare con la magia ed ogni sorta di occultismo, nulla ha di iniziatico che la possa rendere invisa alla chiesa.
Forse la radiestesia più che scienza è proprio arte e come tale richiede un minimo di studio ed applicazione, nonché una importante dose di inclinazione personale. Quest'arte è praticata anche da
uomini religiosi, tra cui numerosissimi sacerdoti. Non dimentichiamo il fondatore della moderna radiestesia, l'abate Mermet passato a miglior vita nel 1937, autore di tante opere fondamentali per il suo studio e degnissimo uomo di chiesa.
Ma la radiestesia è comunque stata avversata da una parte di chiesa e se è vero che molti religiosi si sono occupati e si occupano di questi studi è altrettanto vero che alle tesi portate , si cita a tal proposito l'abate Carrié che nel suo libro "Idroscopia e metalloscopografia " dà una spiegazione scientifica al fenomeno, è pur vero che si trovano in opposizione criteri del tutto diversi. Il noto padre gesuita Le Brun, attribuì i moti del pendolo a cause infernali e nella sua opera "Storia critica delle pratiche di superstizione", non esitò a scomodare.


Risale al 2500 a. C. la radiestesia

La radiestesia risale orientativamente al 2500 a .C. Si praticava in Oriente.
Agli inizi dell' 800 suscitò interesse tra molti personaggi di rilievo. La culla di questa disciplina è la
Francia da cui si è diffusa in Europa e in America. La radiestesia esercita una grande influenza nel mondo perché permette di conoscere i misteri nascosti del nostro Pianeta e facilita la comunicazione diretta tra gli esseri umani col solo pensiero.
L'abate francese Mermet, radiestesista francese, nel 1913 presentò al congresso che si tenne per la prima volta a Parigi uno strumento in sostituzione dell'allora usatissima bacchetta rabdomantica , il pendolo.
La radiestesia è la scienza che mediante la captazione dell'irradiazione che ogni corpo o sostanza emette, ci consente di scoprire corpi o sostanze nascoste, di conoscere l'ubicazione, l'entità, la natura, la specie e la qualità e l'influenza che esercitano gli uni sugli altri (L. Zampa). Tutti i corpi emanano radiazioni che noi percepiamo e segnaliamo attraverso l'uso di particolari mezzi o strumenti. La radiestesia è stata praticata nell'antichità con successo ed approvazione.


È anche una scienza affascinante

Benché la radiestesia non sia ancora entrata a far parte della scienza ufficiale, tuttavia è uscita dal campo delle scienze occulte. Tra gli scienziati moderni che vedono la necessità di tener conto delle forze ultraterrene nelle spiegazioni che riguardano direttamente l'uomo, degno di ricordo è il dott. Nicola Pende. L'utilità della radiestesia è di enorme portata, tale da sperare una diffusione mediante un insegnamento serio.
La radiestesia è una scienza affascinante, i campi a cui porta i suoi contributi sono moltissimi,vediamone alcuni:

· scoperta di sorgenti o corsi d'acqua sotterranei
· scoperta di giacimenti minerali solidi, gassosi, liquidi,
· ricerche archeologiche
· ricerca di corpi scomparsi
· ricerca di cose nascoste
· identificazione ubicazione delle condutture sotterranee di acqua, gas, elettricità e punti dove in esse esistono guasti perdite e rotture
· identificazioni e ricerche militari
· studio del terreno agrario con relativi concimi e coltivazioni
· analisi di un corpo qualsiasi
· indicazione orientamento case stanze e mobili
· identificazione uova non fecondate e fecondate in maschi e femmine
· indicazione di malattie su persone e animali
· indicazione delle terapie per le malattie
· identificazione del sesso del feto
· diagnosi sulla foto di un ammalato
· ricerca a distanza di persone, oggetti smarriti con la ricostruzione del percorso seguito.
· analisi chimiche
· misurazione del grado di intelligenza
· scoperta delle attitudini professionali
· misura del grado di perfezione spirituale
· prova di autenticità di un'opera d'arte
· prova del valore di preziosi
· previsioni del tempo
· Stabilire la sopravvivenza di una persona scomparsa

NB/ la radiestesia in aiuto alla medicina, consente di scoprire le malattie molto tempo prima che si manifestino.
Lo studio della medesima richiede paziente e costante applicazione, non è priva di ostacoli di natura psicologica, considerando che lo strumento di ricerca è la nostra mente.
Nella radiestesia dobbiamo tener conto di una solidità morale, di umanità e onestà, caratteristiche che dovrebbero essere sempre presenti in ognuno di noi.


Consigli per la lettura

La Radiestesia
Il Codice della Radiestesia e Rabdomanzia
Individuare e sfruttare le energie misteriose della natura
Le Meraviglie della Radiestesia
Manuale di Radiestesia - Libro
Conoscere e gestire le Onde di Forma
eBook - Radiestesia dalla A alla Z
Completo di 37 quadranti - Studio e pratica del Pendolo - Con insegnamenti di base su Forcella, Bio tensor, Antenna di Hartmann e Bacchette a Elle